Come stare al caldo durante la pesca a mosca in inverno

0 Commenti

Per dedicarmi quanto più pesca possibile e soddisfare la mia ossessione, ho scoperto che non posso lasciare che il tempo mi impedisca di dirigermi verso il fiume. Questa mentalità mi ha portato a stare in una delle acque più fredde che si possano immaginare nel cuore dell'inverno, facendo oscillare la mia umile mosca battendo i denti.

Ho imparato molte lezioni di pesca a mosca nella stagione fredda nel modo più duro. Ma più di ogni altra cosa, ho scoperto che per essere davvero a tuo agio, non importa quanto freddo faccia, devi essere preparato con l’attrezzatura giusta e devi sapere come usarla.

Suggerimenti per stare al caldo Pesca a mosca in inverno

  1. È tutta una questione di stratificazione, Un buon sistema di stratificazione allontanerà l'umidità dal corpo e intrappolerà quanto più calore corporeo possibile per mantenerti al caldo.
  2. Scegli lana o sintetici,? Evita il cotone se puoi perché è praticamente inutile una volta bagnato. Una bella base e strati intermedi in lana merino o poliestere costano più dei normali mutandoni, ma chiedi a chiunque abbia fatto il passaggio e ti dirà che ne vale la pena.
  3. Piumini e pile sono tuoi amici, I pantaloni da wading in pile ti serviranno bene per il 90% delle tue uscite invernali di pesca a mosca, ma nei giorni più freddi, avere uno strato gonfio addosso significa cavalcare o morire.
  4. Dai spazio al tuo corpo per respirare e il calore fluirà, Se gli stivali o gli strati sono troppo stretti, interromperai sia il flusso sanguigno che il flusso di calore all'interno dei trampolieri. Adatta la tua attrezzatura allentata ma non sciatta.
  5. Non disperdere calore dalle mani, dai piedi o dalla testa, Guanti e un cappello caldo manterranno alto il tuo morale e se vuoi pescare tutto il giorno, è meglio che il tuo gioco con i calzini sia fatto.
  6. Prova uno scaldino chimico,? Sicuramente hai sperimentato la bellezza di uno scaldamani infilato nel guanto, ma sapevi che producono anche scaldamani. In quei giorni sotto zero, perché non dovresti provarne uno.
  7. Porta qualcosa di caldo da sorseggiare! La maggior parte di ciò che tratterò in questo articolo riguarda lo stare al caldo trattenendo il calore corporeo, ma vorrai aggiungere anche un po' di calore interno. Un thermos di caffè o cacao è una buona scelta, ma valuta la possibilità di portare qualcosa di più sostanzioso come la zuppa di pollo. . . mmmmmm.
  8. Inizia caldo per stare caldo, Ci vuole molta più energia per generare calore corporeo che per trattenerlo. Ecco perché cerco sempre di iniziare bene la giornata preparandomi al caldo di casa o del veicolo con il riscaldamento acceso.

È tutta una questione di stratificazione per la pesca a mosca

L’idea del layering è uno dei concetti più importanti da comprendere e praticare quando si pesca a mosca in inverno. Senti questo consiglio più e più volte attraverso l'intera gamma di attività nella stagione fredda, ma qual è il grosso problema nel vestirsi a strati?

Oltre a intrappolare semplicemente il calore corporeo, il motivo più importante per cui devi vestirti a strati è spostare l'umidità. e. il sudore lontano dalla pelle nel modo più efficiente possibile. Perché l'acqua è un ottimo conduttore di calore e la pelle bagnata abbassa la temperatura molto più velocemente della pelle secca.

Come minimo, dovresti avere almeno tre strati che ti proteggano dalle condizioni ghiacciate della pesca a mosca con tempo freddo:

  • Intimo di base
  • Strato intermedio isolante
  • Strato esterno protettivo

L'importanza degli strati di base per la pesca a mosca

Uno strato di base può essere costituito da un numero qualsiasi di materiali, ma per amore di definizione, è qualunque indumento che indossi che sia a diretto contatto con la tua pelle.

Gli strati di base più efficaci non solo isolano ma allontanano attivamente l'umidità dalla pelle. Perché non importa quanto faccia freddo, ad un certo punto suderai durante il giorno ed è compito del tuo strato di base allontanare il sudore dalla pelle il più rapidamente possibile in modo che possa essere disperso dagli strati esterni.

Intrappolare il calore con uno strato intermedio isolante

Dopo lo strato di base arriva lo strato intermedio che svolge la maggior parte del lavoro di mantenerti al caldo.

Nel regno degli strati intermedi per la pesca a mosca, avrai un'enorme quantità di opzioni per i pantaloni sotto-wader e Redington, Simms e Patagonia sono ottime opzioni.

Indipendentemente dal marchio che scegli, la soluzione migliore è restare con giacche e pantaloni in pile sintetico aggiungendo al mix una giacca imbottita ed eventualmente dei pantaloni.

Puoi anche andare alla vecchia maniera e indossare un maglione di lana pesante sotto il guscio antipioggia. Punti stile extra se segui questa strada.

Il guscio esterno utilizzato per la pesca a mosca

Impermeabile e traspirante sono le due parole chiave qui. Aspettatevi che ad un certo punto della giornata qualcosa cada dal cielo sotto forma di pioggia, nevischio o neve.

Per lo meno, conta sul vento che soffia, facendolo sentire ancora più freddo di quanto non sia.

I tuoi wader fungeranno da guscio esterno dalla vita in giù, ma avrai bisogno di un buon guscio o di una giacca da wading per proteggere la parte superiore del corpo.

Qualunque cosa tu faccia, non indossare cotone

Quando non sei immerso in un fiume ghiacciato, vai avanti e indossa il cotone: è morbido, comodo, economico e ottimo per i normali vestiti da strada di tutti i giorni.

Ma quando c'è il rischio di ipotermia, abbandona gli indumenti di cotone poiché le proprietà di assorbimento del calore e anti-umidità di questo materiale potrebbero potenzialmente metterti in una brutta situazione.

Il problema principale con il cotone è che invece di allontanare l'umidità dalla pelle in modo che possa essere dispersa, il cotone trattiene l'umidità e non si secca.

A differenza della lana che isola ancora quando è bagnata, il cotone perde tutte le sue proprietà isolanti e in realtà fa il contrario invece di intrappolare il calore, allontanandolo dal corpo.

Quindi questo è il motivo principale per non indossare il cotone: ti farà sentire più freddo che se non indossassi affatto l'indumento.

Ma c’è un altro motivo per rinunciare al cotone e scegliere materiali più adatti alla pesca a mosca come lana o materiali sintetici a base di poliestere: il cotone tende a favorire la crescita di batteri. In altre parole, il cotone non è antimicrobico.

Sai che i tuoi trampolieri possono avere un odore piuttosto strano entro la fine della stagione?

Quell'odore probabilmente deriva dalla crescita di batteri. E se indossi il cotone sotto i pantaloni, sarà ancora peggio.

Gli indumenti realizzati in lana, tuttavia, hanno proprietà antimicrobiche naturali e molti ricevono anche trattamenti aggiuntivi per scoraggiare ulteriormente la crescita dei batteri.

Molti dei migliori strati base e intermedi sintetici per la pesca a mosca sono trattati anche per essere antimicrobici.

Suggerimenti per la scelta di uno strato di base in lana merino

È difficile sbagliare lana merinoe se stai pescando nelle condizioni più fredde, ti consiglio vivamente di attenersi a questo materiale naturale meraviglioso.

Quando acquisti uno strato base in lana merino, vedrai che sono disponibili in pesi diversi. Il peso del tessuto merino si traduce approssimativamente nel suo spessore.

I pesi della lana merino sono descritti con la misurazione in grammi per metro quadrato o g/m.

Un capo in lana merino con una grammatura di 260 g/m significa che un metro quadrato di tessuto peserà 260 grammi. Più alto è il numero, più spesso e caldo è il tessuto.

Per la pesca a mosca nella stagione fredda, potresti pensare che sia meglio indossare lo strato base in lana merino più pesante disponibile, ma questo potrebbe essere un errore.

In generale, più leggero è lo strato di base, meglio assorbe l'umidità e più velocemente si asciuga. Poiché stare al caldo dipende dall'efficace allontanamento dell'umidità dalla pelle, un indumento più leggero a contatto con la pelle è in genere più vantaggioso a lungo termine.

Ecco perché, per coprire il più ampio spettro di attività di pesca a mosca con climi freddi, consiglio di indossare uno strato di base in lana merino di peso medio. Una parte superiore e inferiore in lana nella gamma da 120 g a 200 g è un ottimo punto di partenza.

Se fa molto freddo e sai che avrai bisogno di un po' più di isolamento dal tuo strato di base, puoi sempre raddoppiare aggiungendo un secondo strato di base, dello stesso peso o leggermente più pesante. Ma come vedrai, consiglio di aggiungere uno strato intermedio isolante, quindi di solito non è necessario.

Quando scegliere uno strato di base sintetico

Sebbene la lana possa essere utilizzata praticamente su tutta la linea, ci sono momenti in cui gli strati di base sintetici possono offrirti un vantaggio.

I tessuti sintetici che preferisco sono i Capilene prodotti da Patagonia e sono prevalentemente a base di poliestere. Come la lana, mantengono le loro naturali qualità isolanti anche se bagnate.

A differenza della lana, tuttavia, gli strati di base sintetici si asciugano molto velocemente. Quindi, se prevedi di sudare molto durante il tuo approccio al fiume, iniziare con uno strato di base sintetico aiuterà tutta l'umidità accumulata a respirare e ad asciugarsi.

In questo modo non rimarrai colpito dal freddo prima ancora di iniziare a pescare.

Gli strati base sintetici sono noti anche per essere molto leggeri e confortevoli sulla pelle. Ma non affrettarti a comprare un kit completo di Capilene prima di parlarti del grande declino degli strati base sintetici per la pesca a mosca:

Possono diventare puzzolenti.

Anche se i produttori applicano trattamenti diversi ai materiali sintetici per inibire la crescita batterica, questo non va oltre. Se fai jogging, vai in bicicletta o ti alleni, saprai di cosa sto parlando. Quel puzzo proprio non vuole lavarsi via.

Quindi, se temi che gli odori sgradevoli si diffondano dai tuoi stivali direttamente nel naso, probabilmente è meglio restare con la lana.

Prima di proseguire, un grande punto di forza dei sintetici che non può essere evitato è il prezzo. A seconda della marca scelta, gli strati di base sintetici hanno un prezzo significativamente più basso rispetto ai loro omologhi in lana. La maggior parte sono anche molto resistenti e dureranno a lungo.

Per quanto riguarda il peso, si applicano gli stessi parametri della lana e avrai opzioni sintetiche nei pesi leggero, medio e pesante i. e. peso della spedizione categorie.

Quanto dovrebbe essere stretto uno strato di base?

Una volta scelto il materiale dello strato di base, il successivo fattore più importante è la vestibilità.

L'idea qui è che uno strato di base allontana l'umidità dalla pelle nel modo più efficiente possibile. Affinché si verifichi questa azione traspirante, il materiale dello strato di base deve mantenere il contatto diretto con la pelle. Se i tuoi strati di base sono troppo larghi, nuoterai non solo nel tessuto ma anche nel sudore.

Bello e accogliente. Come un guanto o forse più come un calzino.

Allo stesso tempo, non vuoi che i tuoi strati di base aderiscano troppo strettamente. Se quando infili la biancheria intima lunga di lana e ti sembra di indossare un paio di calzini compressivi, sei andato troppo stretto.

Troppo stretto limiterà la circolazione, provocando uno spiacevole intorpidimento da freddo.

Indossa uno strato intermedio per tenerti al caldo

Il prossimo nel tuo sistema di stratificazione è ciò che fornisce la maggior parte della tua ritenzione di calore: lo strato intermedio.

Ci sono tre buone opzioni per gli strati intermedi per la pesca a mosca:

  • Pile
  • Piumino o sintetico
  • Più strati di lana

Pantaloni da wading in pile per la pesca a mosca

I pantaloni in pile sono molto popolari tra i pescatori in acque gelide. La maggior parte dei pantaloni in pile per la pesca a mosca sono realizzati in fibre sintetiche, in genere poliestere, e ti offrono tutto ciò di cui hai bisogno per trattenere il calore, proprietà di assorbimento dell'umidità e si asciugano relativamente velocemente.

Inoltre, i pantaloni in pile sono incredibilmente comodi.

Lo svantaggio del pile è che, come gli strati di base sintetici, può diventare maleodorante nel tempo.

Giubbotti e pantaloni imbottiti per la pesca a mosca

Le giacche imbottite sono molto comuni nella pesca a mosca e nel mondo dell'outdoor in generale e molte aziende producono anche pantaloni imbottiti che offrono al pescatore invernale un calore eccezionale.

Giacche e pantaloni imbottiti con piume naturali possono essere utilizzati per la pesca a mosca, ma tieni presente che quando è bagnato, questo materiale di imbottitura perde le sue qualità isolanti.

Per la massima versatilità e affidabilità, scegli i piumini sintetici. Ogni azienda di abbigliamento in questi giorni sembra offrire gonfiori di qualche tipo. Per la maggior parte, sembrano tutti buoni.

Fai la tua scelta e, anche se non lo indossi tutto il giorno, i piumini sono facili da riporre nello zaino da pesca a mosca.

Esplorando i migliori trampolieri per la pesca a mosca invernale

Se peschi tutto l'anno, è probabile che possiedi almeno un paio di waders traspiranti. Indossali in inverno e finché ti vestirai a strati come ho descritto, ti sentirai a tuo agio e non dovrai acquistare un altro set di trampolieri specifici per la stagione fredda.

Una scorciatoia per guadare al caldo quando fa freddo, tuttavia, è semplicemente acquistare un paio di trampolieri in neoprene. Questi capi spessi e pesanti intrappoleranno il calore come nient'altro e ti manterranno molto caldo in tutte le condizioni tranne quelle più artiche.

C'è una ragione per cui i cacciatori di uccelli acquatici scelgono prima il neoprene.

Ma i trampolieri in neoprene hanno un enorme punto debole: non sono traspiranti.

Se stai pescando da una barca o stai camminando solo per una breve distanza dal tuo veicolo al fiume, la mancanza di traspirabilità del neoprene non avrà molta importanza.

Ma se per raggiungere la tua buca invernale è necessario camminare a piedi, rimanere intrappolati in un paio di stivali in neoprene ti farà sudare. E una volta che il sudore inizia a colare, non c'è nessun posto dove andare, portando a un'esperienza fredda, bagnata e di guado.

Invece, è una buona idea restare semplicemente con i tuoi wader traspiranti e irrobustire con strati extra.

I trampolieri traspiranti con piedini a calza standard funzioneranno in inverno, ma se vuoi acquistare un nuovo set solo per l'inverno, prova i trampolieri con piedini a calza. Assicurati che siano belle e spaziose in modo che il flusso d'aria non sia limitato dai piedi alle gambe per un maggiore flusso di calore.

Mantenere le mani calde

Lo sentirai soprattutto nelle tue mani. Lo faccio comunque, soprattutto dopo averli bagnati, pescando o cambiando mosche.

Non ci vuole molto perché le mie mani passino da fredde ma ancora funzionali a completamente insensibili e inutilizzabili in pochi minuti.

Da amante della pesca invernale, mi sono imbattuto in alcune strategie uniche per tenere le mani calde. Dai un'occhiata all'articolo che ho scritto su come mantenere le mani calde durante la pesca a mosca Tieni le mani calde durante la pesca a mosca invernale.

Mantenere i piedi caldi nel fiume

Come ho scritto in un articolo precedente, durante la pesca a mosca invernale indossavo semplicemente dei calzini di cotone. Ho tollerato il freddo, ma posso dirti in prima persona che avere i piedi freddi e bagnati tutto il giorno è sicuramente un ronzio.

I miei piedi si bagnavano fradici per il sudore accumulato durante il giorno e quindi i miei calzini di cotone fungevano da dissipatore di calore.

Passare a un calzino che ha funzionato davvero per me, non contro di me, è stato un punto di svolta che ha reso la pesca a mosca con tempo freddo molto più piacevole e mi ha permesso di stare fuori più a lungo e catturare più pesci!

Dai un'occhiata all'articolo in cui condivido alcuni suggerimenti chiave che ho imparato a mie spese per mantenere i piedi asciutti e caldi durante la pesca a mosca Mantenere i piedi caldi Pesca a mosca invernale.

Trucchi utili per stare al caldo durante la pesca a mosca in inverno

Tutto ciò di cui ho parlato finora sulla stratificazione ti preparerà per un inverno di pesca di successo. Il sistema di stratificazione che ho delineato ti darà una base di calore che potrai personalizzare per soddisfare le condizioni della giornata.

Tuttavia, se ti ritrovi a pescare in una bufera di neve, anche i materiali più avanzati dello strato di base non saranno sufficienti per mantenerti davvero a tuo agio.

Anche nelle giornate moderatamente fredde, i seguenti suggerimenti ti daranno un vantaggio nella lotta contro il freddo quest’inverno.

Provateli e fatemi sapere cosa ne pensate!

Utilizzare scaldamani, piedi e corpo chimici

Queste cose sono relativamente economiche e funzionano assolutamente.

Probabilmente conosci già gli scaldamani e i piedi, ma se non l'hai già fatto, prova sicuramente gli scaldamani.

HotHands è probabilmente l'opzione più ampiamente disponibile. Oltre alle opzioni per mani e piedi, l'azienda produce anche cuscinetti riscaldanti chimici extra-large con strisce adesive su un lato per attaccarli alla pelle.

Schiaffeggiane un paio e sarai tostato per ore.

Se devi fare una lunga camminata per raggiungere il tuo posto, potrebbe essere un'idea migliore applicare lo scaldacollo appena prima di entrare in acqua per evitare di sudare.

Il vecchio trucco dell'acqua calda

Gli steelhead invernali hanno familiarità con il trucco dell'acqua calda. Se non capisci cosa intendo, ecco il succo:

  • A casa, prima di andare al fiume, fai bollire dell'acqua e conservala in un thermos.
  • Porta quel thermos con te e tienilo nel tuo veicolo o nello zaino.
  • Se i tuoi stivali si congelano, versa quella lussuosa acqua bollente sui lacci e senti la vita rientrare nei tuoi piedi.

Questo non solo ti riscalderà, ma ti aiuterà a sciogliere i lacci ghiacciati in modo da poterti togliere gli stivali a fine giornata.

Mmmmm zuppa Campbell!

Porta con te un altro thermos e riempilo con una sostanza calda a tua scelta da consumare durante la giornata.

La scelta più ovvia sarebbe il caffè o la cioccolata calda, ma un po' di zuppa di pollo in lattina vecchio stile ti scalderà molto meglio.

Tutti quei carboidrati e grassi ti manterranno rifornito di calorie per continuare a pescare tutto il giorno.

Se stai attento alla tua linea, non preoccuparti, brucerai abbastanza calorie in una buona giornata di pesca invernale per annullare qualsiasi effetto negativo della tua indulgenza in riva al fiume!

Inizia al caldo per rimanere al caldo e sapere quando terminare la giornata

In termini di efficienza, è molto più difficile per il tuo corpo generare calore quando hai freddo piuttosto che restare semplicemente caldo dall’inizio.

Per mantenere alta la temperatura interna fin dall'inizio, scelgo sempre di vestirmi con i miei indumenti invernali da pesca a mosca nel calore della mia dimora. Oppure, se faccio un lungo viaggio e non voglio accartocciarmi al posto di guida con i miei stivali, mi infilerò semplicemente nei vestiti sul sedile posteriore con il riscaldamento al massimo.

In ultima analisi, il freddo non è niente con cui scherzare. Soprattutto se la tua salute non è al 100%, come se stai lottando per liberarti dal raffreddore invernale. A volte è meglio definirla una giornata di neve e restare a casa per non mettersi in una situazione compromessa.

Ma se vuoi sfidare gli elementi e uscire per un po’ di pesca invernale, i principi e i consigli sull’abbigliamento a strati che ho condiviso oggi ti aiuteranno a prepararti in modo che quando la colonnina di mercurio scenderà, starai il più caldo possibile.

Unisciti al nostro gruppo Facebook, ricevi una recensione gratuita sui prodotti per la pesca.

lascia un commento

Tutti i commenti del blog vengono controllati prima della pubblicazione
Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate per "consentire tutti i cookie" per offrirti la migliore esperienza. Fare clic su Accetta cookie per continuare a utilizzare il sito.
Ti sei iscritto con successo!
Questa email è stata registrata